Bullismo e cyberbullismo: un fenomeno sempre più diffuso nelle scuole

Bullismo

Il bullismo è caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, su una vittima incapace di difendersi. Le azioni possono riguardare molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni, generalmente attuate in ambiente scolastico. Il fenomeno del bullismo nelle scuole pubbliche è sempre esistito, ma negli ultimi anni, ha visto non solo un sensibile aumento ma anche una sorta di “evoluzione”.

Se prima le vittime dei bulli erano i compagni di classe o i coetanei “più deboli”, oggi in Italia si registrano casi ancora più allarmanti che vedono vittime perfino gli insegnanti.

Oggi la tecnologia consente ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini o video.

Cyberbullismo

Il cyberbullismo si definisce come un insieme di azioni, reiterate nel tempo, aggressive e intenzionali, realizzate mediante strumenti elettronici.

Il Ministero dell’Istruzione si è impegnato da anni sul fronte della prevenzione del fenomeno del bullismo e, più in generale, di ogni forma di violenza. Per questo motivo ha messo a disposizione delle scuole pubbliche varie risorse per contrastare questo fenomeno.

Il compito della scuola pubblica e paritaria è di accompagnare i giovani nell’elaborazione di una nuova coscienza degli effetti del loro agire;

Come contrastare bullismo e cyberbullismo?

La strategia migliore per contrastare questi fenomeni è lavorare sulla prevenzione, ovvero attuare una serie di interventi PRIMA che episodi di bullismo e/o cyberbullismo si verifichino.

A questo scopo è necessario innanzitutto lavorare con i ragazzi sulle competenze di cittadinanza e costituzione, ovvero quelle abilità necessarie allo sviluppo e alla realizzazione dell’individuo nella società, rispettando l’altro e il diverso.

A un secondo livello è necessario formare gli insegnanti delle scuole pubbliche e private a riconoscere questi fenomeni e a intervenire tempestivamente di fronte ad essi. Chi è vittima di bullismo deve trovare il coraggio di parlarne con un adulto, genitore o insegnante.

L’Istituto Scolastico paritario Masterform ha attivato lo sportello d’ascolto al fine di offrire un servizio di supporto e sostegno a studenti e docenti

Condividi

Per maggiori INFO

SONO NOSTRI PARTNER

Siamo qui per te!