Supplenze Docenti da Gps 2022: domande dal 2 al 16 agosto

Gli Uffici Scolastici Regionali stanno pubblicando le graduatorie GPS definitive.

Coloro che saranno presenti all’interno delle suddette graduatorie di prima e seconda fascia potranno indicare fino a 150 preferenze per le eventuali supplenze nelle scuole statali al 30 giugno o 31 agosto.

Nella giornata del 2 agosto il Ministero dell’Istruzione ha comunicato con una nota che le funzioni per la presentazione delle istanze finalizzate alla scelta delle 150 preferenze di scuole statali saranno operative a partire dalle ore 14.30 del 2 agosto 2022, fino a giorno 16.

Inoltre, ricordiamo che è stata pubblicata la guida operativa per la compilazione dell’istanza supplenze

 

È obbligatorio indicare 150 preferenze?

Non è necessario indicare tutte e 150 le preferenze.

Ma è bene fare molta attenzione perché il candidato viene considerato rinunciatario per le preferenze non espresse.

Ciò significa che, per partecipare agli incarichi di supplenza, il candidato dovrà attendere altri insegnamenti o le Graduatorie di Istituto delle scuole statali.

Rinuncia alla Nomina o Mancata Presa Di Servizio: Cosa Succede?

L’assegnazione della supplenza nella scuola statale, sulla base delle preferenze espresse, è definitiva. Per questa ragione, la rinuncia alla supplenza attribuita oppure la mancata presa di servizio comportano la decadenza da ulteriori fasi di attribuzione delle supplenze per l’anno scolastico di riferimento.

L’impossibilità di partecipare alle attribuzioni vale non soltanto per la graduatoria per la quale l’aspirante docente ha rinunciato alla supplenza o non ha preso servizio, ma per tutte le altre graduatorie in cui figura.

Quali supplenze vengono assegnate?

Secondo l’Ordinanza Ministeriale n. 112/2022, verranno assegnati gli incarichi di:

-supplenza al 31 agosto, ossia le cosiddette supplenze annuali che vanno a coprire cattedre e posti di insegnamento vacanti;

-supplenza temporanea al 30 giugno, quindi fino al termine delle attività didattiche e per la copertura di cattedre e posti di insegnamento che non sono vacanti ma di fatto sono disponibili.

È necessario ricordare che gli istituti paritari non attingono dalle gps e pertanto si consiglia di inoltrare le mad. 

 

Condividi

Per maggiori INFO

SONO NOSTRI PARTNER

Siamo qui per te!